martedì 14 marzo 2017

Why don't you do right

Centro storico di #città senza fiume, vecchio palazzo neogotico, è febbraio ma non fa freddo.

Siamo io, i miei, due signori sposati dal Pleonastico che bisticciano ma si tengono per mano, un agente immobiliare grasso che gannisce da tanto è contento (manca solo che si metta a saltare in una tinozza cercando di impossessarsi di una manichetta idrica), 6 dipendenti tutti uguali, un distributore d'acqua come nei film americani, 2 enormi teche di vetro contenenti opere d'arte contemporanea, pareti e pareti di faldoni uguali ai dipendenti, e una scatola di biscotti del 1922.

Siamo tutti attorno a un tavolo.

Mio papà ha in mano il blocchetto degli assegni, io ho un abito nuovo ma occhiaie precedenti, i capelli puliti ma viso slavato.

Mia mamma chatta con i suoi amici del #localecircoloarcheologico - quel circolo dove tutti gli esemplari maschili sono Indiana Jones ma disgraziatamente assomigliano anche a Stephen Tobolowsky -, dimostrando di essere (quasi) più abile di me a whatsapp e senz'altro molto più richiesta.

Siamo sempre tutti intorno al tavolo e io guardo la scatola di biscotti del '22.

Poi eccolo.
Il notaio.

Il notaio, perché con l'aiuto dei miei sto comprando, per me, un appartamento dai signori del Pleonastico.
Il notaio dunque entra e, ma pensa che buffo, Il notaio è pressappoco così.

Ok, bionda e non rossa, vestito nero e non viola, non c'era il trio jazz dietro e soprattutto non portava guanti.
Tuttavia era uguale.

Valuto per un attimo l'ipotesi di cambiare interessi sessuali, in questo aiutata dallo scenario gentilmente offerto in quel momento dall'agente immobiliare, che per brevità chiameremo Foxy, Foxy la volpe che sbava, poi torno in me e mi metto a guardarle le t*tt*.

Il Notaio (da allora ha la maiuscola) è estremamente gentile, ha una voce leggermente roca ma flautata, ed è pazzescamente cortese.
Sembra ingenua, se non fosse che mio papà alla fine del rogito ha un'incertezza nel compilare l'assegno e lei glielo prende di mano, con una dolcezza che neanche le modelle di Mucha cazzo, e se lo compila da sola perché "sa oggi non se ne compilano più", e tutti stiamo lì ammirati a imparare come ci si compila da soli un assegno circolare da 4 volte il mio stipendio.

Poi avviene tutta la pagliacciata pagliacciata della lettura di blablabla, e infine i coniugi del Pleonastico mi consegnano La Scatola del '22, che sto guardando appena un filo meno delle t*tt* di Colei.

La Scatola in realtà è piena di chiavi, talmente tante chiavi divise in mazzi che a casa hanno occupato tutto (tutto) il tavolo della cucina, e con le quali abbiamo giocato a memory per una settimana.

(Un grazie ai costruttori che hanno creduto necessario disseminare i contatori in 5 vani diversi su 4 piani diversi, e ai coniugi del Pleonastico, i quali hanno probabilmente iniziato a lavorare su questa faccenda del preparami i mazzi di chiavi nel '77, durante la crisi del petrolio).

"non si sposi!", flauta Il Notaio con la voce più bella per cui Wagner abbia mai scritto, "che periodo meraviglioso, una casa da sola!", mi sorride con la sincerità di un bambino e una pettinatura che non saprò mai replicare.

"non faccia figli e comunque se la goda"
"ok"
"non si sposi mi raccomando"
"ok"
"firmi qui. Ah e si diverta, che meraviglia!"
"ok"
"un'altra firmetta... Vedrà che bello. Eh, potessi non essere sposata!"
"ok"
"e poi lei fa musica. Ma che meraviglia!"
"vero"
"non si sposi la prego"
"m..."
"non lo faccia!"
"..."
"e ora l'assegno. Ecco bravissima."
"... grazie"
"stia attenta con i tacchi, dopo una vita di tacco 14 ho la schiena distrutta"
"ok"
"ma soprattutto non si sposi."
"...h."
":)"
"..."
"(:"
"."


Foxy esce (probabilmente va in bagno), i coniugi del Pleonastico si congratulano, mio papà si ferma a parlare con Lei delle opere d'arte contemporanea sotto teca, io mi faccio offrire un caffè.
Mia mamma sorride un sacco, ha sempre adorato le scatole di biscotti del '22.

I più abili di voi, se hanno trovato me, troveranno anche Lei.
Mi mancate ma vi penso.
baci.

37 commenti:

  1. Scrivo dopo, scusa(te)mi, devo andare in bagno...



    Plottolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè mi assillate? C'ho i miei tempi, c'ho...



      Plottolo

      Elimina
    2. Sei un fenomeno. Ti chiamo i VVFF? O una escort?

      Elimina
    3. ahahaha
      Sborropippo sarà sicuramente il tuo idolo assoluto
      Mica sei quello che a Lucca 2015 ne fece il cosplay, eh?

      Elimina
    4. certo che siete maliziosi

      no, ce la faccio da solo

      no, non mi piace sborrocoso né il cosplay

      e comunque grazie ma ho finito



      Plottolo

      Elimina
  2. Traaaannnntoooor, che delizia =)

    Quindi... ...nuova tana. Nice. Anzi, figata!
    Sicuramente sarà un bijou d'arredamento, vista l'artista O:)

    Dimmi che hai già predisposto per un paio di cucce provvisorie in più.
    E hai già messo qualche piramide energetica - magari pure un bel telaio sopra la scrivania - in giro? Mi raccomando: tutto tranne le candele a piramide.
    E le tende doppie - doppio binario percaritànonfarekaxxate - ci sono?
    E hai tolto eventuali specchi che riflettono la cuccia (il letto(ne) adibito a lungo riposo) - puoi tenere quelli interni nelle ante degli armadi?
    E poi sono meglio 3 ionizzatori piccoli - eventualmente abbinagli una spina+interruttore+presa - in giro piuttosto che uno grande in corridoio.
    E niente brucia-essenze a candela e/o elettrici: soltanto spray manuali o roba sui termosifoni.
    E perchè ti scrivo 'sta roba? ;) :D

    Ma... ...lA notaiA... ...incomincia per E? E poi ha pure qualche Z?

    Vado al trabacco. A doma.


    Saluti appartati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :*
      No, c'è una Z ma l'iniziale del nome è G!
      Al momento sono un po' sconvolta dal costo dei lavabi, per non parlare del fatto che a quanto pare in alcuni posti non si può dire "lavandino"

      Elimina
    2. Eccola: se è una finta bionda, l'ho trovata.
      Mestizia e tristeSSa: per me, anti-libido X|
      Ovviamente ciò non [mi] cambia assolutamente la resa del post ;)

      Elimina
    3. Sì cmq c'è una gran confusione tra lavabo, lavello, e lavandino, perciò si risolve spesso specificando "quello in cucina" o "in bagno".
      Qua il lavabo NON è quello in cucina.

      Elimina
    4. Devo spezzare un'arancia, in alcune foto sembra vecchissima; saranno stati i feromoni ma live rende meglio (inoltre era anche truccata molto meno rispetto a certe taccate in cui la si vede)
      Ah, ormai la amo!

      Elimina
    5. Ma assolutamente speroniamo nella causa!


      Gent.ma Sig.ra G.

      è mio piacere chiarire e motivare l'apparente sgarbatezza ed egoismo del mio sbrigativo quanto fraintendibile commento sulla vostra esteriorità. Commento basatosi unicamente su un paio di prese fotografiche ovviamente inadeguate ed insufficienti a rendere anche solo parzialmente la vostra bellezza, ed esclusivamente finalizzato alla sicura indicazione della vostra persona tramite comunicazione paradossale atta a non fornire rilevanti dettagli della vostra identità.

      Sono certo che il vostro fascino non si possa trasmettere completamente attraverso i mezzi, e convinto che la vostra presenza mi possa estasiare.

      Cordialissimi Saluti
      e Auguri di gioie

      Morbido

      Elimina
  3. Che piacere rileggerti!
    Anche io ho cambiato casa e anche io avevo un notaio donna, solo che la mia non aveva nulla in comune con Jessica Rabbit, anzi, somigliava molto a Crudelia Demon.
    Detto questo... L.R.?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :*
      Piacere ritrovarvi, pensavo di avervi persi tutti :)
      No, le iniziali sono quelle delle Giovani Marmotte...

      Elimina
  4. Buona Fortuna nella nuova tana tutta tua! *____*
    Non ho ancora incontrato una vera jessica-style, e c'è stato un tempo in cui mi sono tormentata: perchè io NO-così? Poi ho visto il bene: io dovevo essere io per fare quel che facevo che necessitava di una come me. O così o acqua calda e lametta.
    Cmq sono stata indotta in una lesbicata. L'ho fatta e mi è piaciuta (pure senza toys). Ma preferisco sempre la mente del maschio nel corpo da maschio.

    Bacino (inoino ché laggente mormora) ^3^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :*
      Brava, hai ragione.
      Io lesbicate mai, non mi è mai venuto lo stimolo: "mente del maschio nel corpo del maschio" forever :D

      Elimina
  5. Life is a dream

    (ti rilegg[iam]o sempre)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scalda il cuore vedere che siete ancora tutti qui
      Pensavo di avervi perso a causa delle mie assenze! :)

      Elimina
  6. Risposte
    1. E comunque boh, o in foto viene parecchio male o io sono diventato di standard alti :)

      Elimina
    2. In foto è troppo truccata
      Non ne avrebbe bisogno ma la sindrome milf l'ha posseduta, evidentemente

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. I più abili di voi, se hanno trovato me, troveranno anche Lei.
    L'ho trovata. E improvvisamente sento il bisogno di fare un rogito da quelle parti. In realtà non so neanche cosa sia un rogito ma confido che Lei sappia spiegarmelo con estrema dovizia di particolari. :)

    Bentornata e congratulazioni per la nuova casa.
    Ci sei mancata un casino! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccoti! Bello rileggerti!
      Beh, tu sei un supersolutore, ero certa che l'avresti trovata in un nanosecondo. Guarda, per il rogito, basta che porti un assegno e poi fa tutto lei. È tutto molto comodo, e poi c'è pure il caffè!

      Grazie :*

      Elimina
    2. C'è da dire che tu sei stata super generosa con gli indizi! Già solo avere le iniziali ha fatto tanto... ;)

      Diciamo che, da Trieste, arrivare fino a non è la cosa più comoda del mondo ma il giorno che mi trasferirò in zona saprò già a chi rivolgermi. :D

      Elimina
  9. Quando si tratta di "enormi teche di vetro contenenti opere d'arte contemporanea" tra "pareti e pareti di faldoni", non riesco a trattenermi. Devo farmi un trip. Devo sporcare quelle bellissime superfici lisce congiungendole ai faldoni e poi su fino al soffitto. Devo appiccicare autoadesivi della hocahola e DocPeppa, incerottare polaroid di amazonas trecking, e arzigogolare paesaggi di boscaglia e campanili spremendo pennarelli indelebili. Devo prendere la schiuma da barba e sagomare montagne innevate. Aaaaaaaaaaaaaahhh...
    Eh!
    Mica per niente mi ci va tempo. In bagno.

    Grazie Trantor
    Sei la migliore



    Plottolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LOL
      LOL
      LOL
      Sicuro che Sborropippo... No eh?
      :)

      Elimina
  10. confermo il notaio G. M. è veramente stupenda

    RispondiElimina
  11. Che bello rileggerla! Che belli i procioni! Che bello scoprire di essere uguale a Tobolowsky solo con più barba!

    Senza neanche finire il post mi sono messo subito alla ricerca. Effettivamente il paragone è plausibile, veramente una bella donna, purtroppo in quasi tutte le foto ha un trucco esasperato (ma perché fate così?).
    Avrei preferito lei qualche mese fa (vedi le coincidenze...), ma poi sarei stato con le palpitazioni per tutto il rogito di fronte a tanta prorompenza, per "fortuna" era un serio e pacato notaio di $ridentecittadina.
    In compenso, da quel giorno ho avuto modo di terminare il mio vocabolario di bestemmie, che essendo toscano è considerevolmente vasto, ma questa è un'altra storia...

    Comunque congratulazioni e mi raccomando non confonda acquaio e pillozzino, è fondamentale! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Procioni *_*

      Eh per il trucco hai ragione. Dal vivo era (fatte le debite proporzioni) più acqua e sapone, anche con un'acconciatura finto-spettinato (del tipo che alle fighe viene bene così anche se si prendono i capelli e li chiudono in un asciugamano e poi ci escono al mercato) che rendeva. Insomma, era bbella.

      grazie :) ahah guai a confondere lavello e lavabo, mio Dio, non scherziamoh

      Elimina
  12. Bentornata (in ritardo...)!

    RispondiElimina
  13. Se cerchi il tuo pseudonimo, coro, rinascimentale su gooooooogle immagini temo sia facile trovarti... la notaia ha avuto un momento in rosso devastante... povera... in biondo merita di più. Stai lontana dai piani in Corian in cucina

    RispondiElimina